sito web, regole, internet, social

Non credere ai falsi miti e a chi ti dice “che ci fai ormai con il sito web se hai una pagina Facebook?!”: niente di più sbagliato. Con l’avvento dei social network, dei blog e delle app è facile pensare che il buon vecchio sito internet non serva più, ma in realtà è la faccia della tua azienda; ce lo spiega in maniera molto più semplice l’Università Bocconi: “Per assurdo, il sito può essere paragonato ad un corpo e i social media sono la sua voce. Se è possibile sentire una voce ma il corpo non esiste, questa voce perde di credibilità. Differente è se entrambe le caratteristiche sono presenti. Chi di voi non vorrebbe un corpo per poter emettere la propria voce?”

Un sito web rappresenta il biglietto da visita dell’azienda su internet, ma esserci non basta: un sito ha bisogno di seguire alcune regole per affermarsi nel web e di conseguenza avere successo come azienda. Ecco i primi 5 consigli utili per avere un sito web vincente:

1. IL CARATTERE E LA PERSONALITÀ:

fin da subito, attraverso i colori e le immagini, si deve capire chi è l’azienda e quali sono i suoi valori e la sua personalità. L’immagine dell’azienda passa per il sito, per questo è fondamentale che la rispecchi in ogni dettaglio.

2. IL TARGET:

il sito va pensato per gli utenti, non per il proprietario. È importante definire a monte il proprio target di riferimento e quindi porsi almeno una domanda chiave: “chi sono le persone o le aziende interessate a me?” Sulla base delle risposte si andranno a definire le strategie di marketing più adatte.

3. I CONTENUTI E IL LINGUAGGIO:

non è sempre vero che i contenuti sul web debbano essere corti e che l’utente non abbia tempo, dipende da quanto questi siano interessanti per lui. Per i testi lunghi, bastano piccoli accorgimenti come un titolo o un elenco puntato che vivacizzino a livello visivo il testo e mantengano alta l’attenzione del lettore. È altresì importante usare un TOV (Tone Of Voice) che sia in linea con i tuoi clienti, quindi ben vengano delle espressioni gergali del settore, anche se formalmente non sono “da Accademia della Crusca”, un linguaggio estremamente professionale e/o tecnico non è del tutto adatto per vendere. “Parla come mangi” si diceva un tempo…”Parla come chi ti dà da mangiare” si direbbe oggi!

4. L’USABILITÀ:

l’utente non deve sentirsi spaesato e trovare difficile orientarsi e navigare nel sito, non deve indovinare cosa conterrà la pagina, ma capirlo ancora prima di aprirla; altrimenti il rischio è quello di un precoce abbandono e di un non ritorno. Quindi ad esempio:

– SI a menù ben organizzati, semplici e diretti, NO a troppa creatività nella scelta dei nomi delle pagine;

– SI alla semplicità, NO all’estrosità per stupire a tutti i costi. Evitare quindi video, animazioni e musiche se non sono in linea con il business. Un sito professionale non deve stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano.

responsive_design_shop5. IL DESIGN RESPONSIVE:

Wikipedia recita così: “il responsive web design (RWD), indica una tecnica per la realizzazione di siti in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati, riducendo al minimo la necessità dell’utente di ridimensionare e scorrere i contenuti.”. È quindi importante, se non fondamentale, che il sito web sia consultabile anche da Smartphone e Tablet. Se vuoi verificare che il tuo sito sia responsive clicca qui ed inserisci il tuo dominio!

Ti abbiamo descritto brevemente le prime 5 regole d’oro per avere un sito web aziendale di successo, continua a seguirci per scoprirle tutte!